• 081934884
  • scuolaroccapiemonte@alcantarine.org

Progetto giornale scolastico

Il laboratorio di giornalismo è una delle attività che da sempre suscita un notevole interesse nei ragazzi. Avendo già partecipato lo scorso anno alla redazione del giornalino della scuola, gli alunni si confronteranno con un nuovo progetto che permetterà loro di integrare diverse abilità, in un percorso progressivo di sistemazione delle conoscenze che, a partire dalla percezione dell’esistenza di un mondo più vasto del proprio vissuto, li guidi ad una vera e propria presa di coscienza della realtà che li circonda e per poter incidere positivamente sul suo cambiamento.

confronto di equipe

Pertanto gli alunni:

  • attiveranno atteggiamenti critici nei confronti dell’esperienza umana e sociale,
  • impareranno a collaborare, a fare e saper vivere insieme,
  • coopereranno con gli altri al fine di raggiungere un obiettivo comune a tutti,
  • indagheranno le ragioni sottese a punti di vista diversi dal proprio, per un confronto critico ed efficace,
  • manifesteranno la propria opinione in forme corrette ed argomentate al fine di attivare processi di ascolto/conoscenza di sé e di relazione positiva nei confronti degli altri.

In classe si analizzeranno fatti dell’esperienza vissuta durante la giornata scolastica, eventi di cronaca quotidiana e tematiche legate al progetto di Educazione ambientale che coinvolge l’intera Scuola Primaria, allo scopo di imparare ad interpretare,valutare, criticare e sintetizzare tali informazioni in forme espressive consone allo scopo dei messaggi. Durante l’anno si prevede la realizzazione di alcune copie del giornalino scolastico.

1° numero del giornalino pag.1
1° numero giornalino pag. 2-3

1° numero del giornalino pag.4

Destinatari:alunnidelle sezioni A e B della Scuola dell’Infanzia e delle classi I, II, III, IV eV della Scuola Primaria

Tempi: Settembre 2017 – Giugno 2018

come nasce un articolo
 

METODOLOGIA GENERALE

Didattica laboratoriale

Si farà ricorso preferibilmente alla didattica laboratoriale, intendendo il laboratorio non solo come luogo fisico ma anche come luogo mentale, concettuale e procedurale, in cui si adotta il metodo del “compito reale”, per abituare gli alunni a concepire la scuola come spazio in cui operare e costruire la propria capacità di imparare ad imparare.

Gruppi di lavoro

Le attività saranno spesso svolte per piccoli gruppi di alunni all’interno del gruppo classe per favorire da un lato la personalizzazione del lavoro scolastico, permettendo a ciascun alunno di operare secondo i propri ritmi e le proprie capacità, e dall’altro la capacità di collaborare (nel gruppo e tra i gruppi) per un obiettivo comune. L’insegnante sarà un “facilitatore” dell’apprendimento.

Le attività saranno svolte anche avvalendosi del supporto di strumenti tecnologici.

Cooperative learning

L’apprendimento cooperativo è un apprendimento individuale come risultato di un processo di gruppo, finalizzato al raggiungimento di nuove abilità e conoscenze attraverso:

  • la condivisione del lavoro
  • il superamento della rigida distinzione dei ruoli tra insegnante /alunno
  • il superamento del modello trasmissivo della conoscenza.

In tal modo il sapere si costruisce insieme in una “comunità di apprendimento”.

 realizzazione articoli